online chat

news

cerca news |
RSS  

  privacy  

Storico provvedimento del GarantePrivacy - controllo remoto dei lavoratori -  08-11-2014 

privacy: Storico provvedimento del GarantePrivacy - controllo remoto dei lavoratori In risposta ad una verifica preliminare sottoposta da Wind Telecomunicazioni Spa in merito all'impiego di un sistema in grado di geolocalizzare gli operatori impegnati in interventi tecnici di manutenzione nel territorio, il Garante Privacy ha emanato un provvedimento storico.

Di fatto il Garante Privacy autorizza il datore, emtro certi limiti e per certe finalità, il controllo a distanza di alcuni dati relativi ai lavoratori.

In particolare, l'applicazione presa in esame WFM (Work Force Management), installata su un o smartphone dato in dotazione al lavoratore, è in grado di tracciare:
• il codice del dispositivo aziendale mobile affidato al tecnico;
• il numero di telefono aziendale;
• le coordinate GPS "del tecnico durante lo svolgimento dell'attività operativa";
• nelle coordinate GPS della "home base del tecnico per la determinazione dell'area di competenza".

Ecco un estratto del testo:
Poichè
<< La funzionalità di localizzazione geografica consente infatti di ottimizzare la gestione ed il coordinamento degli interventi effettuati dai tecnici sul campo, incrementandone la tempestività e migliorando la qualità del servizio [...]”. La localizzazione consente altresì di rafforzare le condizioni di sicurezza del lavoro effettuato dai tecnici stessi, permettendo l'invio mirato di eventuali soccorsi soprattutto in aree remote o non facilmente raggiungibili e comunque di supportare più rapidamente i lavoratori in caso di difficoltà.

I trattamenti di dati personali, pertanto, sarebbero effettuati nell'ambito del rapporto di lavoro per soddisfare esigenze organizzative e produttive [...] In proposito la società [che impiega lo strumento] ha dichiarato che i dati riferiti alla posizione geografica
"non verranno in alcun modo utilizzati […] per finalità diverse da quella rappresentata né potranno essere usati per qualsivoglia fine disciplinare"

Pertanto, considerato anche che la società ha dichiarato di aver attivato le procedure previste […] visto che la localizzazione di dispostivi associati a dipendenti identificati può comportare il controllo a distanza dell'attività degli stessi, il menzionato trattamento potrà essere lecitamente effettuato anche senza il consenso degli interessati, per effetto del presente provvedimento che, in applicazione della disciplina sul c.d. bilanciamento di interessi (art. 24, comma 1, lett. g) del Codice), individua un legittimo interesse al trattamento di tale tipologia di dati (diversi da quelli sensibili) in relazione alle finalità rappresentate.>>


VAI AL PROVVEDIMENTO

(gv)

   
cerca news |
RSS  



ErgonoTEC s.r.l.  C.so Lazio, 17 - 03100 Frosinone (FR) - P.Iva: 02354600609

CHI SIAMO

SERVIZI

SOFTWARE

CONTATTI